• IT
  • EN
  • FR

PROFESSIONAL 118

PROFESSIONAL 118

Un Ambulanza omologata UNI EN1789 – 2014, rispondente ai requisiti della normativa europea di riferimento aggiornata al 2014. Un vero strumento di lavoro, affidabilissimo, realizzato con un concetto progettuale teso a creare un ergonomia essenziale, a ridottissima manutenzione ordinaria, che vi consentirà di contenere i costi di acquisto e di gestione.  In questo documento, evidenziamo le peculiarità di questo prodotto, che contraddistinguono da sempre la gamma di Ambulanze BOLLANTI, come la tecnica di assemblaggio, gli arredamenti rinnovati, realizzati con tecnologia in composito a stampo chiuso, che assicura forme decise, piani di lavoro ottimizzati, robustezza e riparabilità in caso di urti accidentali, un grado di finitura estetico eccellente. La Qualità costruttiva è garantita su tutti i modelli da oltre 30 anni di esperienza e, dall'applicazione rigorosa del sistema di gestione della Qualità ISO9001. Le finiture interne ed esterne non lasciano spazio a margini di errore, una maniacale attenzione ai dettagli, tutto è perfettamente assemblato. Un design interno essenziale e pulito, un ambiente ergonomico, salubre e luminoso, uno sensazione di spazio e ariosità, dove ogni dispositivo è facilmente raggiungibile, ogni comando facilmente attivabile. La nuova Ambulanza omologata EN1789 “Professional 118”, il risultato di un’attenta ricerca tecnica mirata alla massimizzazione della funzionalità, degli spazi, dell’efficienza operativa del personale a bordo e, in situazione di emergenza medica. 


Materiale di arredamento: estremamente performante, che arreda le AMBULANZE di ultima generazione. Tecnica e contenuti si evolvono in profondità, e fanno segnare un passo avanti nella produzione di Ambulanze rispetto ai modelli disponibili sul mercato. Dalla innovativa tecnologia RTM applicata ai compositi, nasce RTM un nuovo MATERIALE COMPOSITO che arreda le AMBULANZE di ultima generazione, realizzato con tecnica di stampaggio ad iniezione a bassa pressione. Per  materiale  composito s’intende un elemento costituito dall’unione di sostanze che danno origine a un prodotto avente proprietà e caratteristiche molto performanti e avente proprietà meccaniche superiori rispetto a quelle dei singoli elementi che lo compongono. I materiali compositi da noi utilizzati sono formati da una matrice polimerica termoindurente (resina epossidica), da rinforzi con tessuti in fibra di vetro e anime in acciaio o pvc, e da Gelcoat che è una sostanza (smalto) che fornisce la finitura esterna ed estetica del prodotto (colore) creando uno strato superficiale liscio, compatto e privo di porosità che protegge il manufatto dagli agenti atmosferici e dagli ultravioletti, lo rende inattaccabile da qualsiasi sostanza utilizzata per detergere o disinfettare, inclusa la candeggina, crea una barriera contro l’assorbimento di liquidi ed è facilmente igienizzabile. RTM è realizzabile in forme complesse che permettono una flessibilità nella progettazione e produzione dei manufatti non eguagliabile con altri materiali come per esempio l’ABS, la Vetroresina o il Poliuretano. L’elevato rapporto tra densità e caratteristiche meccaniche, la leggerezza, la rigidità, l’eccezionale resistenza, ne consente l’impiego particolarmente vantaggioso nel settore automobilistico, aeronautico, ferroviario, nautico, medicale, aerospaziale, per la costruzione di fusoliere, strutture di aeromobili, carrozzerie di automobili fuoriserie e di serie, imbarcazioni, telai di Formula 1, protesi mediche, ed oggi anche interni per l’arredamento di Ambulanze. RTM durante la fase di produzione, può essere lavorato in modo da ottimizzare le sue prestazioni in funzione della specifica applicazione. Nel caso di applicazione in ambulanza, è possibile disporre all’ interno del materiale stesso (annegamento) dei rinforzi strutturali, soltanto in spazi definiti ed in funzione delle specifiche necessità, che  consentono di fissare supporti di attrezzature medicali di qualsiasi peso e forma. 


Peculiarità del materiale di arredamento in composito “RTM”. Ogni elemento che compone l’arredamento è prodotto all’interno del nostro stabilimento in ambiente separato dalle linee di assemblaggio, con procedimento industrializzato e, processi controllati secondo il sistema di gestione della Qualità ISO 9001.Elenchiamo alcune proprietà del materiale composito RTM  che lo rendono non eguagliabile e  superiore per prestazioni e caratteristiche tecniche ai materiali oggi comunemente utilizzati per l’allestimento di Ambulanze, quali : ABS, Vetroresina, Metallo, Poliuretano spruzzato. Principali caratteristiche e peculiarità del materiale composito RTM: a) Sicuro e durevole anche in assenza di manutenzione. b) Immune a fenomeni di corrosione senza necessità di trattamenti protettivi nemmeno in ambienti particolarmente aggressivi dal punto di vista chimico. c)Elevata resistenza alla compressione e al taglio, superiore rispetto a quella dei comuni metalli. d)Resistenza all’impatto, lo rende particolarmente adatto per strutture potenzialmente soggette a urti e sollecitazioni impulsive. e)Assorbe notevolmente gli urti riducendo gli effetti negativi sulla struttura e riducendo altresì i rischi per gli occupanti dell'abitacolo. In caso di urti violenti, come in un incidente stradale, una carrozzeria in composito, si comprime, ammortizza l'impatto. f)Bassa dispersione termica: una struttura in materiale composito possiede un’ottima climatizzazione. In climi freddi, la struttura ha una bassissima dispersione di calore interno, in climi caldi protegge dalle radiazioni solari. g)La struttura in composito è continua ed esclude completamente il rischio di infiltrazioni d’acqua ed è praticamente inattaccabile da agenti atmosferici. h)RTM composito ha un eccellente resistenza all’usura, è facilmente lavabile e igienizzabile, la sua superficie è liscia e non porosa, non assorbe liquidi, non perde il suo colore originale nel tempo. i)Eccellente la riparabilità di RTM, in qualsiasi punto, e in pochissimo tempo, si può riportare alla sua forma e colorazione originale, anche per piccoli danneggiamenti, a differenza di altri materiali come per esempio l’ABS o Poliuretano che non possono essere riparati.


Impianto di alimentazione elettrica a tecnologia CAN BUS di ultima generazione progettato appositamente studiato e progettato per USO Ambulanza, dotato di componenti elettronici NON sensibili alle sollecitazioni del veicolo in marcia, connessioni e condotti, non risentono minimamente delle vibrazioni. Impianto autonomo e totalmente indipendente dall’impianto originale del veicolo. Dotato di software di autodiagnosi, e nr.6 distributori di potenza (centraline elettroniche indipendenti) per la gestione dei servizi dell’ambulanza. Il sistema segnala e indica eventuali anomalie presenti sull’ambulanza. L’impianto è in grado di rilevare e confinare il malfunzionamento di un’utenza e di autoescluderla. Il sistema assicura il funzionamento anche in condizioni estreme, come l’interruzione di uno o due cavi o il cortocircuito. L’impianto utilizza per il controllo dei carichi e la protezione, la tecnologia MosFet che riduce al massimo il numero di fusibili ed elimina totalmente l’utilizzo di Relè, garantendo “lunga vita e massima affidabilità di funzionamento” degli apparati elettrici ed elettronici. I dispositivi che compongono l’impianto sono dotati di controllo di protezione indipendenti tra loro. Il sistema limita autonomamente i consumi di alcuni impianti importanti se necessario e in particolare condizioni di utilizzo. L’impianto elettrico è composto da dispositivi di controllo che scambiano informazioni tramite BUS e unità di potenza. Questi dispositivi controllano la logica degli ingressi e delle uscite di ogni centralina sia di potenza sia di segnale. In ogni allestimento sono presenti due pannelli di controllo, nella cabina di guida e nel vano sanitario. I pannelli di controllo sono l’interfaccia utente, sono cioè il punto di contatto tra il sistema e l’utente, in base al tipo di allestimento le centraline possono avere pulsanti con LCD grafici, LCD alfanumerici oppure soltanto LED. I dispositivi di potenza abilitati alla gestione delle utenze hanno una logica programmabile che li rende flessibili per molte applicazioni. Impianto per la ricarica delle Batterie l’impianto è dotato di carica batteria elettronico, partitore di carica e stacca batteria automatico per isolare l’impianto ausiliario. Il partitore di carica garantisce la ricarica della batteria ausiliaria quando il motore del veicolo è acceso e la isola dalla batteria primaria quando il veicolo viene spento, assicurando la carica della batteria del veicolo per la messa in moto. Il caricabatteria permette di ricaricare contemporaneamente le due batterie e funziona con l’inserimento della presa esterna 220 V. Dotato di sistema elettronico di rilevamento e ricarica di ogni tipo di batteria. BATTERIA SUPPLEMENTARE: da 105 Ah del tipo Trac Power AGM, “senza manutenzione”, sono costruite con tecnologia VRLA ad acido assorbito, che permette la ricombinazione dei gas generati nella fase di carica e scarica, rendendole totalmente ermetiche e sicure. Sono state progettate per resistere ad uso ciclico frequente (fino a 300 cicli con scariche al 100%) questo grazie all’adozione di griglie rinforzate, alla purezza delle materie prime e ad una formula speciale della materia attiva ideale per il vero uso DEEP CYCLE. Il partitore di carica garantisce la ricarica della batteria ausiliaria quando il propulsore del veicolo è in moto e la separa dalla batteria primaria quando il propulsore viene spento. Questo sistema garantisce sempre il mantenimento della carica della batteria del veicolo per la messa in moto del propulsore. La batteria AGM è un accumulatore speciale di ultima generazione, ha una tecnologia innovativa e una resa notevolmente superiore rispetto alla tradizionale batteria. Le batterie AGM possiedono uno spunto adeguato, anche per l'avviamento di un motore. Per il collegamento dell’ambulanza a rete, durante la fase di stazionamento, è prevista una presa esterna a 220V. collocata esternamente, lato conducente, di tipo ermetico miniaturizzata, per alimentazione delle batterie (principale e secondaria attraverso il caricabatteria) e dei dispositivi interni funzionanti a 220V. o per la ricarica dei loro accumulatori. L’impianto alimenta le prese interne al vano sanitario ed è dotato di: protezione magneto termica differenziale di sicurezza (salvavita)  e di un sistema inibitore di avviamento motore se la presa è collegata alla rete 220V. ca. PRESA ESTERNA miniaturizzata , per il collegamento alla rete di alimentazione 220 V., dotata di sportellino a chiusura automatica , del  tipo miniaturizzata, portello di chiusura a scatto, impermeabile, completa di cavo di collegamento 220V a rete fissa, e sistema di inibizione alla partenza. (Protegge da partenze accidentali, con presa collegata alla rete fissa). 


Impianto di climatizzazione e riscaldamento (AMBIENTE LUMINOSO). L’impianto di climatizzazione del vano sanitario è particolarmente curato per ottenere un microclima ideale al comfort dei pazienti e degli operatori. La diffusione dell’aria avviene attraverso una doppia linea di canalizzazione integrata nel soffitto: i diffusori permettono all’aria di diffondersi nell’ambiente in modo omogeneo senza creare vortici o fastidiosi flussi. Il posizionamento del gruppo di ventilazione, nel sottotetto, in vano coibentato, garantisce la silenziosità del sistema e una facile accessibilità per l’eventuale manutenzione. Il sistema di aria calda e fredda è gestito elettronicamente dal pannello digitale con display installata nel vano sanitario. Dal pannello di comando digitale si può di regolare la temperatura del microclima e mantenerlo costante attraverso dei sensori che ne mantengono il livello ai valori impostati. La temperatura e la velocità di ventilazione possono essere impostate anche manualmente. In particolare il raffreddamento è tale per cui, data una temperatura interna ed esterna pari a 32 ° C. il raffreddamento, ad almeno 27° nel comparto paziente, avviene in un lasso di tempo di non oltre 15 minuti. Dopo 30 minuti la temperatura è di 24°. Il riscaldamento, erogato nel medesimo modo e dallo stesso impianto, data una temperatura esterna di –10 C° , in 15 min. raggiungere una temperatura interna di  5°. Trascorsi 30 min. il vano sanitario raggiunge una temperatura di 23°. Il termostato di regolazione garantisce una variazione contenuta entro +/- 5 C°. 

Ricambio dell’aria nell’ ambiente sanitario (Immissione ed espulsione dell’aria). L’installazione dell’impianto di climatizzazione e areazione, è realizzato in modo da prevenire l’ingresso dei gas di scarico all’interno del vano sanitario. Centralina comandi con display a cristalli liquidi per visualizzare la temperatura impostata e comandi manuali o automatici per selezionare la temperatura e la ventilazione. con 10 punti di erogazione divisi in due linee. La distribuzione dell’aria è  Conforme alla  norma EN 1789. L’Impianto di aerazione per il ricambio dell’aria è composto da un gruppo soffiante/aspirante, integrato nel plafone sottotetto e protetto da un carter con griglia. Dotato di motore elettrico con tre velocità regolabili sia in aspirazione che in ventilazione. Griglia con alette ad apertura/chiusura automatica contestuale all’accensione della ventilazione/aspirazione e ulteriore griglia di copertura. Alla velocità massima la capacità di ricambio dell’aria max. è di 40 ricambi/ora. La resa è di 800 m3/h. Potenza max 20 W. Ventilatore a 3 velocità.


Illuminazione interna del comparto sanitario. Il sistema di illuminazione a LED in dotazione al nuovo Padiglione 2017, assicura una diffusione della luce su tutto il comparto sanitario, e in particolare sull’area di trattamento del paziente. La tecnologia LED assicura lunga durata minimo 40.000 ore fino ad un massimo di 60.000 ore, consumi ridotti rispetto alle lampade alogene, e luminosità graduabile.  Il Padiglione 2017 è dotato di 2 plafoniere a tutta lunghezza che percorrono in modo longitudinale e interamente tutta l’area di trattamento del paziente, dotata di 8 PUNTI LED ad altissima resa luminosa pari a 650 Lumen, ed un indice di resa cromatica pari a 85, per offrire una luminosità priva di zone d’ombra. Intensità luminosa regolabile fino a 4 livelli, tramite pulsante posto sulla centralina principale.  Il Padiglione è inoltre dotato di illuminazione “soft” notturna a luce Led Blu con 300 punti luce Led disposti a formare una “U”.  Ai 4 angoli del padiglione sono posizionati 4 faretti “spot” a luce Led Bianca, direzionabili, per focalizzare la luce sull’area di trattamento del paziente. Il Padiglione può essere arricchito con l’aggiunta di una plafoniera a Led a luce focalizzata fissa, in direzione della testa del paziente, utile per le manovre di intubazione di emergenza. Illuminazione principale è dotata di regolatore di intensità luminosa fino a 4 livelli. Le performance luminose del prodotto sono conformi alla normativa UNI EN 1789.Il Padiglione 2017, può essere equipaggiato con un punto di erogazione ossigeno con mascherina a caduta dall’alto, alloggiato all’interno di un vano apribile con scorrevole a scomparsa. Ed è dotato di serie di un doppio appendi flebo richiudibile all’interno di un vano, apribile con scorrevole a scomparsa.


Il comparto sanitario (tanta sostanza): salendo a bordo nel comparto sanitario si percepisce una qualità reale, una perfezione dell’insieme di tutti gli elementi di arredo. La Qualità delle finiture e dei materiali appare subito di eccellente livello. I materiali utilizzati per l’assemblaggio sono di elevata qualità e lavorati con cura e perfezionismo. Il materiale composito assorbe in modo ottimale l’energia sonora e unitamente all’ applicazione della coibentazione in tutte le pareti interne del veicolo rende l’ambiente sanitario confortevole e bene insonorizzato. L’arredamento è configurato per offrire tanto spazio ben organizzato, con un design tutt’altro che scontato, equilibrato e piacevole, razionale, privo di cinematismi complessi, tutto è ben studiato e semplice da utilizzare. In un Ambulanza “Professional 118”  lo stile evolve, e si ha subito la sensazione di avere a disposizione uno strumento di lavoro affidabile e sicuro, con forme di arredo morbide e arrotondate, con superfici inattaccabili dallo sporco e facili da igienizzare. Lo spazio a disposizione nel vano sanitario è tangibile.  Ottimizzato per operare in situazioni di emergenza, si coniuga perfettamente con un arredo curato in ogni dettaglio, che rispetta il design e la disposizione dei comandi di servizio dell’ambulanza, dotati di pulsanti facilmente raggiungibili e identificabili, che infondono subito confidenza senza imporre complicazioni. Tutto è in ordine e sempre a portata di manoL’arredo offre un’avanzata razionalizzazione degli spazi, che permette di sfruttare in modo ottimale le superfici a disposizione. I vani sono integrati alle pareti,  dotati di illuminazione e utili per il contenimento di specifiche attrezzature, trauma o di medicazione. Non sono presenti sportelli che invadono l’area di trattamento del paziente,  ma robusti e funzionali  “scorrevoli”, che scompaiono silenziosamente all’interno dell’arredo. Nulla è lasciato al caso.:  Un ambiente ordinato è un presupposto importante per qualsiasi lavoro, soprattutto in caso di emergenza  medica. Il mobile Trauma verticale, illuminato da un faro Led con accensione sincrona all’apertura delle porte, accoglie una barella cucchiaio, una tavola spinale adulto, una tavola spinale pediatrica, ancorati in supporti per una rapida estrazione. Rivestimento interno delle porte posteriori è totalmente e non parzialmente rivestite da un pannello preformato che ricalca alcuni vani della porta originale, dove sono ricavato spazi per riporre: cinture di sicurezza, un supporto per alloggiamento di 3 elmetti di protezione, un vano di supporto alla valigia contenente il set da scasso, un supporto per il contenimento dei collari cervicali. Cromo ambiente, flessibilità anche nel colore: l’arredamento del comparto sanitario, cosi come i componenti di supporto alla segnalazione esterna possono essere personalizzati anche a livello cromatico. Il colore, infatti, influisce positivamente sul comfort del paziente e dell’operatore. Le diverse tonalità applicabili, vanno dal bianco con finiture blu o verde, al celeste con inserti grigio o giallo zinco, al verde con inserti grigio o giallo zinco, o personalizzabili a scelta del cliente. Le diverse tonalità possono essere coordinate per creare un “cromo ambiente” rilassante e piacevole, la selleria rivestita in resistente similpelle di alta qualità, è in tinta con il colore dell’arredamento. 


Arredamento della fiancata sinistra: Rivestimento e arredamento della fiancata sinistra , realizzato a struttura monolitica preformata in materiale composito RTM  ad altissima resistenza e massima leggerezza, con forme arrotondate,  mobili pensili collegati senza giunture o colonne a interrompere le linee. Il materiale è immune a fenomeni di corrosione senza necessità di trattamenti protettivi nemmeno in ambienti particolarmente aggressivi dal punto di vista chimico, di bassa porosità, autoestinguente, non igroscopico, resistente all’usura, riciclabile, igenizzabile e inodore. Elevata resistenza alla rottura e al taglio. Lo spazio a disposizione nel vano sanitario è studiato e ottimizzato per operare in situazioni di emergenza, un arredo curato in ogni dettaglio, che rispetta il design e la disposizione dei comandi di servizio dell’ambulanza, dotati di pulsanti e vani facilmente accessibili e raggiungibili, che infondono subito confidenza senza imporre complicazioni. N.1 Mobile alto a colonna “Trauma”:  realizzato in RTM, angoli arrotondati, posizionato nell’angolo posteriore sinistro, utile per alloggiare in posizione verticale n.1 Tavola spinale e n.1 Barella cucchiaio che sono subito disponibile all’apertura delle porte posteriori, dotate di ancoraggio a sgancio rapido. E’ possibile inoltre alloggiare a richiesta anche una tavola spinale pediatrica. Il vano è illuminato da luce Led, ad accensione sincrona con l’apertura delle porte posteriori. Mobile di copertura del passaruota sinistro, con piano a tutta lunghezza utile per alloggiamento e l’ancoraggio di apparecchi medicali, completo di vano a giorno sottostante dotato di fascia di contenimento per riporre presidi sanitari.N.1 PANNELLO A PULSANTI:  per l’attivazione e il controllo dei servizi del comparto sanitario: funzionamento elettronico, pannello integrata in alto nell’angolo del mobile, facilmente raggiungibile da qualunque posizione e in particolare dalla postazione medica, anche da seduto. Dotata di display sinottico a matrice LCD, ad alta definizione, pulsanti retro illuminati, divisi in aree funzionali per una facile e veloce individuazione delle utenze da attivare / disattivare, Led di segnalazione stato di attivazione servizi. L’impianto è dotato di autodiagnosi in grado di avvisare gli utenti in caso di malfunzionamenti.  La postazione medica è costituita da un piano di lavoro operativo, un vano illuminato porta medicinali che può essere dotato di 3 piani, oppure di 2 piani con un sistema porta flaconi disinfettanti. L’ accesso ai vani è rapido e assicurato da uno scorrevole a scomparsa. Il vano porta guanti contiene fino a 4 misure. Nel vano grande angolare apribile con scorrevole a scomparsa trovano alloggiamento fino a 3 bombole di ossigeno (i manometri sono ispezionabili da una finestra trasparente e apribile posizionato sopra il mobile, dove è integrato a filo piano del mobile un BOX porta taglienti e aghi, asportabile. Il mobile è dotato di 4 cassetti di cui uno  piu’ grande per utilizzo getta rifiuti. Doppio pensile con ante trasparenti per una facile individuazione del contenuto. Ogni anta del pensile e servoassistita da 2 pistoncini a gas posti ai lati dell’anta, ed il pensile è illuminato da una doppia luce led integrata nel pensile medesimo. La Rampa dei gas medicali è sotto il pensile, dotata di manometro e leva di apertura e chiusura dell’impianto. Flussometro e Sfigmomanometro sono ancorati ad un rail in alluminio con un morsetto amovibile. Sopra la parete divisoria è disponibile un grande vano illuminato, dotato di sportello. L’apertura e chiusura delle ante e degli sportelli è servo assistita da pistoncini idraulici.


Rivestimento e arredamento della fiancata destra: completamente realizzata in materiale composito RTM con profilo arrotondato, immune a fenomeni di corrosione senza necessità di trattamenti protettivi nemmeno in ambienti particolarmente aggressivi dal punto di vista chimico, di bassa porosità, autoestinguente, non igroscopico, resistente all’usura, riciclabile, igienizzabile e inodore. Elevata resistenza alla rottura e al taglio. Eccellente la riparabilità in qualsiasi punto, e in pochissimo tempo, con ridotta spesa, si può riportare alla sua forma e colorazione originale, anche per piccoli danneggiamenti, a differenza di altri materiali come per esempio l’ABS o Poliuretano a spruzzo che non possono essere riparati. Configurata come segue: N.1 MOBILE PENSILE alto sottotetto a giorno, per il contenimento di ausili trauma: ferma capo per tavola spinale, cinture di sicurezza per spinale, stecco bende, eventuali altri accessori. N.1 Vano di stivaggio steccobende ricavato nella parete laterale destra, nel riquadro della finestra, è fissata un bandella contenitiva in metallo, utile per alloggio di stecco bende rigide a 5 misure. A richiesta è possibile applicare 2 contenitore per tutta la lunghezza della finestra, uno sopra l’altro, oppure una serie di contenitori. N.1 DIVANETTO monoposto o biposto, per la seduta di emergenza del personale sanitario, imbottito e rivestito in eco pelle, dotato di appoggia schiena.N.1 Vano di stivaggio Ked,ricavato sotto il divanetto per alloggio di un ked immobilizzatore spinale. N.1 Base piana con cintura di ancoraggio per alloggio di n.1 Zaino di soccorso accanto al divanetto monoposto. N.1 Vano angolare di stivaggio Materasso a depressione ricavato nell’angolo posteriore alto, dotato di doppia cintura di sicurezza a sgancio rapido. N.1 Vano di stivaggio supporti per bombola portatile ricavato nell’angolo posteriore basso, utile per il fissaggio fino a due (2) supporti per bombole di ossigeno portatili. N.1 Supporto per bombola ossigeno portatile da lt.2/3, realizzato in metallo, smaltato, con velcro antivibrazione e preforma restringente. Il supporto per una seconda bombola portatile è fornito a richiesta.


La paratia divisoria portante che divide il vano guida con il  vano sanitario, è rivestita con pannelli preformati completamente realizzati in materiale composito RTM con profilo arrotondato, immune a fenomeni di corrosione senza necessità di trattamenti protettivi nemmeno in ambienti particolarmente aggressivi dal punto di vista chimico. Il rivestimento  é applicato sia nella parete all’interno del comparto sanitario che nella parete all’interno della cabina di guida. Progettata per sfruttare in modo ottimale gli spazi a disposizione nel vano sanitario e ottenere il massimo comfort del pilota in cabina di guida. Tra i pannelli di rivestimento viene interposto del materiale insonorizzante per migliorare il comfort acustico. La paratia divisoria può essere dotata di  una PORTA COMUNICANTE ad azionamento manuale o elettrico, con integrata una maniglia  nello stampo del guscio di copertura della porta, utile per l’apertura e la chiusura della porta stessa. La porta è composta da n.01 vetro temperato alto, e n.01 vetro temperato basso con design a vela, entrambi consentono una buona visuale tra il comparto sanitario e la cabina di guida.N.1 Vano laterale preformato in prossimità del portellone scorrevole, può contenere una sedia portantina, alloggiata ad incasso, in modo che sia ridotto l’ingombro per gli operatori. N.1 Maniglione di risalita, rivestito in gomma, applicato nel lato destro della porta scorrevole per agevolare la salita delle persone.N.1 Pulsante di accensione del sistema di illuminazione interno (e di esclusione fuoriuscita gradino elettrico laterale se presente). N.1 Vano tecnico di grande dimensione e capienza, ricavato nel sotto tetto anteriore sopra la cabina guida, illuminato da luci Led, chiuso con sportello basculante servo assistito in apertura e chiusura da 2 pistoncini a gas, maniglia di apertura incassata a filo portello, per alloggio biancheria e presidi traumatologici. N.1 Vano porta scatole di guanti per alloggiamento fino a n.4 scatole di guanti, integrato nella paratia divisoria, con unico cover asportabile con 2 pulsanti, per caricamento scatole di guanti.



Sedili professionali omologati in M1, per uso specifico in AMBULANZA, destinato agli assistenti sanitari e ai pazienti, in conformità alla Norma UNI EN 1789. La base del sedile è girevole, con seduta alzabile, lo schienale è reclinabile. L’imbottitura è continua del tipo comfort, piu’ imbottita nella zona seduta e nello schienale, in particolare ai lati, per un comfort e un contenimento della persona con veicolo in marcia, ancora maggiore. Il rivestimento in eco pelle ad alta resistenza all’abrasione, facilmente igienizzabile e pulibile, è bicolore in tinta con il colore interno dell’arredamento. Appoggiatesta integrato nel design della poltrona, appoggia braccia alzabile, con struttura in alluminio e copertura di appoggio rivestita in termo plastico, cintura di sicurezza integrata. Il sedile nella parte posteriore, è completamente rivestito con pannello preformato in termo plastico, superficie liscia, facilmente lavabile e igienizzabile. Braccioli ripiegabili in alluminio.


Piani di supporto alla barella autocaricante, gamma TOP BOLLANTI, perchè utilizziamo soltanto i piani multifunzione di supporto alla Barella auto caricante da noi progettati e realizzati: i piani di supporto alla Barella auto caricante, nella versione fissa o traslabile, che equipaggiano le ambulanze di nostra produzione, considerando il duro lavoroche devono sostenere continuamente, sono  realizzati con materiali di prima scelta. La struttura portante è costruita con profili Bosch in alluminio, trattati in superficie con anodica a 12 micron che ne assicura la resistenza alla corrosione. Il piano superiore di sostegno Bloccaggi e Barella, è realizzato in acciaio inox 15/10 di spessore, dotato di anta a ribalta in acciaio inox 20/10 di spessore, utile per agevolare il caricamento della Barella. L’anta, nella fase di movimento è servo assistita da un pistone a gas. I piani sono dotati di uno vano o due vani sottostanti dotati di guide registrabili, per accogliere (qualora non si preferisca l’alloggiamento in verticale) una barella a cucchiaio e/o una tavola spinale. Tutti i piani sono dotati di profili in gomma interposti tra le lamiere, che hanno la funzione di ridurre al minimo le vibrazioni con l’ambulanza in movimento. Il piano traslabile versione  Top 2, con doppio vano sottostante, è dotato di un sistema pneumatico intelligente, che in base al peso del paziente trasportato, livella il piano automaticamente, facilitando le operazioni di carico e scarico della Barella.


Sistema di segnalazione esterno: SUPERVISOR ANTERIORE dotati di 18 potenti Led Blu, protetti da parabole intercambiabili, in metacrilato di colore Blu  realizzato in materiale composito preformato RTM, aerodinamico, perfettamente integrato alla carrozzeria del veicolo, a filo carrozzeria, per garantire una ridotta  resistenza all’aria con veicolo in movimento. La posizione dei lampeggianti consente la visibilità del mezzo di soccorso anche dall’alto. Predisposto per alloggiare il faro di ricerca brandeggiante.  SPOILER SUPERVISOR POSTERIORE: Nuovi Gruppi ottici posteriori integrati nello spoiler, composto da: 2 proiettore a doppio Led bianco  per  illuminazione intensa della zona posteriore, fari rettangolari multifunzione a Led rosso “Stop” e Led arancio di segnalazione, Triplo Led Blu Trilogy ad effetto  stroboscopico, telecamera posteriore integrata nello spoiler. LUMIX BLU – MINISPOILER LATERALE DI SEGNALAZIONE E ILLUMINAZIONE è il nuovo sistema  di segnalazione e di illuminazione laterale a LED, sviluppato per garantire la sicurezza di vedere ed essere visti a distanza, in qualsiasi condizione atmosferica, a 360°. 


LUMIX Sistema di segnalazione e illuminazione esterno laterale e frontale: LUMIX si integra perfettamente ai nuovi SPOILER SUPERVISOR, e al design del veicolo. Un Design modulare consente un componibilità differenziata in base alle proprie esigenze operative. Nella stessa fiancata sono applicabili Minispoiler LUMIX a Luce Led Blu di segnalazione e Minispoiler LUMIX a Luce Led Bianco di  illuminazione. Ogni Minispoiler LUMIX è dotato di potenti Led ad alta luminosità. Sistema di segnalazione e illuminazione esterno anteriore: SNAKE è uno spoiler con integrato un sistema di segnalazione e illuminazione  utile ad  incrementare la visibilità del mezzo di soccorso e migliorare l’illuminazione del manto stradale. L’applicazione sul cofano motore è possibile sui seguenti modelli di veicoli: Fiat Ducato, Peugeot Boxer, Citroen Jumper e Dodge Promaster. Lo SNAKE è un dispositivo per segnalare con efficacia il sopraggiungere dell’ambulanza in special modo negli incroci. La sua posizione è avanzata di circa un metro rispetto ai  lampeggiatori sul tetto e la barra frontale a luce LED Blu ha un fascio luminoso piu' ampio e piu' intenso dei classici faretti a Led, ed è posizionata piu' in alto rispetto alla mascherina originale del veicolo. Agli angoli dello spoiler sono presenti due anelli Blu Led integrati nel faro lenticolare, posizionati in linea con l’angolo visivo del  conducente del veicolo che incrocia l’ambulanza. Equipaggiano lo spoiler SNAKE: N.2  Fari lenticolari a Led Bianchi per l’illuminazione degli angoli ciechi anteriori  destro e sinistro, ogni faro è dotato di un anello a Led Blu per la segnalazione di emergenza laterale, molto utile  in prossimità degli incroci. N.1 Barra frontale a Led Blu  ad alta intensità luminosa di segnalazione, che sostituisce i classici faretti strobo incassati nella mascherina del veicolo. SNAKE è realizzato in materiale composito sovra verniciabile, leggerissimo e molto resistente, facilmente riparabile in caso di danneggiamento, caratterizzato da un design con linee tese e moderne, che ne garantiscono un eccellente aerodinamicità. SNAKE è un dispositivo di segnalazione protetto da BREVETTO, modello di utilità n.268495.


Decontaminazione e disinfezione automatica del comparto sanitario e delle apparecchiature e attrezzature a bordo DISIGEN (Brevetto Bollanti). Impianto per la disinfezione e decontaminazione del comparto sanitario. La salubrità dell’ambiente è assicurata dal sistema di Disinfezione e Decontaminazione automatico “DISIGEN. Un dispositivo automatico elettromeccanico (Brevettato), a funzionamento ciclico, esente da manutenzione, comandato dalla cabina guida per mezzo di un pulsante che consente in pochi minuti, di disinfettare e decontaminare l’ambiente sanitario. L’impianto è costituito da una centralina elettronica programmata e da un gruppo compressore con elettro valvole e 4 ugelli nebulizzatori integrati ai quattro angoli dell’ambiente sanitario, che nebulizzano un disinfettante all’interno dello stesso, in grado di decontaminare in pochi minuti e senza necessità dell’operatore. Il sistema è attivabile sia con ambulanza in movimento che ferma ed ha un funzionamento ciclico e temporizzato di 10 minuti. Il sistema si disattiva automaticamente dopo aver completato l’intero ciclo di nebulizzazione. Successivamente alla disinfezione NON è necessario aerare l’ambiente decontaminato, si può utilizzare subito l’ambulanza, non c’è traccia di cattivi odori. Il disinfettante non è tossico, non irrita la pelle, gli occhi e le vie respiratorie e non da reazioni allergiche.



Componenti di allestimento

PANNELLI DI COMANDO TOTAL CONTROL

CONTROLLO TOTALE, SENZA DISTRAZIONI

Il sistema COMANDI AL VOLANTE denominato “Total Control”, è un avanzato sistema di controllo e di comando delle utenze a bordo dell’ambulanza. Il sistema è composto da due centraline collegate e posizionate rispettivamente in maniera concentrica al volante. Dalla comoda postazione di guida, l’autista può visualizzare attraverso un display le informazioni sullo stato delle utenze e comandare con pulsanti retro illuminati i servizi dell’ambulanza.

Il sistema di comando “TOTAL CONTROL” per la cabina guida, trae il suo principale valore da quanto previsto nel nuovo Codice della Strada, che stabilisce la corretta impostazione delle mani sul volante per condurre il veicolo in sicurezza e prevenire i rischi dovuti alla distrazione (da qui il valore aggiunto relativo alla legge 81/2008 sulla prevenzione dei rischi sui luoghi di lavoro) con l’apposizione di entrambe le mani sul volante preferibilmente in posizione ore 10 e 10 o 09:15.

Il pannello di comodano del lato sinistro è dotato di un display sinottico a matrice ad alta definizione retroilluminato diviso in aree funzionali, più due tasti dedicati al menù, dove vengono visualizzate le varie utenze attive:

  • Pedana laterale estratta
  • Porte aperte
  • Stato di carica batterie
  • O2 nelle bombole in alta pressione
  • O2 nelle bombole in bassa pressione
  • Dati relativi ai pannelli solari: energia in accumulo
  • Modalità di lampeggio delle barre laterali

La pulsantiera in rilievo identifica ogni comando, ciascuno provvisto di spia che ne identifica la funzione acceso/spento. Le varie funzioni sono divise per tipologia.

Attraverso la pulsantiera  sul lato SX è possibile azionare:

  • Strobo Mascherina.
  • Spoiler Tecnico.
  • Strobo Laterali Integra con sequenza.
  • Luci Laterali.
  • Impianti Disigen disinfezione automatica.

Pulsantiera lato DX è possibile azionare:

  • Emergenza
  • Andamento Veloce
  • Andamento Lento
  • Lampeggianti
  • Sirena.
  • Seconda Sirena
  • Deviata clacson
  • Esclusione Pedana Laterale
  • Luci vano Sanitario.

In caso di urgenza, la praticità del pulsante EMERGENZA si contraddistingue poichè permette l’azionamento simultaneo delle varie utenze di soccorso quali Lampeggianti, Sirena, Led Blu. Esclusione allarmi centralina. Spia porte aperte con segnale acustico e luminoso. Spia presa 220 V esterna collegata a rete.


TF13 PANNELLO TOUCH SCREEN

TF13 è il nuovo pannello di comando posizionato in cabina di guida, costituito da un display a colori che integra una tastiera touch screen a disposizione dell'autista o dell'operatore per l'attivazione delle utenze disponibili in Ambulanza, e per la visualizzazione di alcuni parametri relativi agli impianti. La centralina TOUCHSCREEN è alloggiata in cabina guida, in alto, in posizione centrale sopra il rivestimento del tetto a ridosso dello specchietto retrovisore, leggermente inclinata verso il conducente. 

TF13 è molto apprezzato dagli operatori sanitari perche è facile da utilizzare, è intuitivo, ha una grafica a colori di rapida lettura, integra in un'unico quadro sia i pulsanti che il display, consente quindi all'operatore di spostare l'attenzione e guardare in un'unica direzione.

La centralina comanda i dispositivi supplementari d’emergenza acustici e sonori, eventuali luci esterne, il gradino elettrico e gli impianti del vano sanitario. Dispone di 14 tasti con icone e scritte dedicati all’attivazione/disattivazione delle utenze e dei sevizi. I 10 tasti dedicati alle utenze sono normalmente CELESTI se non attivati, VERDI se attivati e ROSSI in caso di un corto circuito sull’impianto. 

Al centro della grafica è presente un’illustrazione dell’ambulanza che mostra le utenze attive: lampeggianti accesi, strobo nella mascherina accesi, e gli avvisi dei parametri degli impianti: presa esterna inserita, porte aperte e gradino laterale estratto. Nella parte superiore ci sono le indicazioni dello stato di carica delle batterie  e dei pannelli solari (se installati). In basso si visualizza la temperatura del vano sanitario.

I pulsanti touch si attivano anche indossando i guanti in lattice.


TF10 PANNELLO COMANDI

Il pannello comandi TF10 equipaggia di serie tutta la gamma di Ambulanza Bollanti. In base alla configurazione del veicolo, può essere integrato alla plancia originale, oppure posizionato in apposito carter sopra il cruscotto. TF10 è composto da una grafica semplice e intuitiva, colorata con 3 colori che aiutano ad identificare rapidamente l'utenza da attivare. I pulsanti sono grandi e a membrana, con icona e indicazioni scritta della funzione per un rapido riconoscimento delle utenze disponibili. I pulsanti sono retro illuminati e dotati di spia “Led” di segnalazione utenza attiva. Il pannello comandi  del vano guida, comunica con il pannello comandi del vano sanitario. A destra dei pulsanti, si trovano 3 spie luminose (con indicazioni scritta delle funzionalità) per segnalare: porte aperte, presa 220 V. inserita, e i comandi inviati all'autista dagli operatori dal comparto sanitario, "rallenta e accelera" .


RETROCAMERA

Telecamera posteriore esterna per visualizzare gli ostacoli in retro marcia, oppure telecamera interna al comparto sanitario per visualizzare l'interno del comparto sanitario. Applicazione sullo specchietto originale del veicolo. 


Iscriviti alla Newsletter!

Sarai sempre aggiornato sulle novità di prodotto, sullo sviluppo dei nostri progetti,
sugli eventi nel mondo dell’emergenza sanitaria.